Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli e l’allenatore Scienza rinnovano la collaborazione per altri due anni e il progetto resta ambizioso

Il tecnico: Monopoli è casa mia. Il patron Lopez: il suo rinnovo mai in discussione. Laricchia: una scelta nel segno della continuità

 

Il Monopoli Calcio e l’allenatore Beppe Scienza hanno rinnovato la collaborazione per altri due anni. Il contratto scadrà infatti il 30 giugno del 2022. Il torneo di serie C che comincerà il prossimo 27 settembre sarà il quarto consecutivo per il tecnico di Domodossola, che esprime soddisfazione e ringraziamenti al patron Onofrio Lopez e all’amministratore unico Alessandro Laricchia per l’accordo raggiunto. “Nonostante le tante richieste pervenute – afferma - il mio intento è sempre stato quello di proseguire il cammino nel Monopoli, sono bastati pochi minuti per trovare l’accordo con la società, proprio perché è forte la volontà di proseguire questo straordinario percorso insieme. Monopoli è casa mia”. “Sia da calciatore che da allenatore – aggiunge Scienza - non ho mai lavorato per quattro stagioni consecutivi nello stesso Club, questo per me è motivo d’orgoglio, stiamo crescendo insieme e ci sono le condizioni giuste per fare sempre meglio; cercheremo di fare tesoro di alcuni errori commessi in momenti chiave della stagione, ma se continuiamo a lavorare in questo modo, saremo sempre più competitivi”. “Il rinnovo di Scienza non è mai stato in discussione – sottolinea Lopez – in questi giorni ho letto tante notizie sul suo conto nonostante lui avesse già un contratto in corso di validità con noi, ma ero molto tranquillo perché sapevo che il mister sarebbe restato al timone di questa squadra, adesso lo sanno anche gli altri. Ci lega un rapporto di profonda stima, il nostro ambizioso progetto continua con lui, la persona giusta nel posto giusto. Siamo carichi ed entusiasti per affrontare un altro avvincente campionato”. “Scienza ha dimostrato di essere in grado di offrire quella visione del calcio che pensiamo e vogliamo per il nostro Club – gli fa eco Laricchia – un calcio entusiasmante, moderno e appassionato; ha costruito spirito di squadra e unità di intenti. Questa è la scelta di una società che fa della continuità e della seria programmazione un punto cardine del progetto”.