Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ex Deposito Carburanti diventerà sede di mercato ‘culturale’ e commerciale: è l’idea vincente del concorso internazionale

L’amministrazione comunale nei prossimi mesi affiderà l’incarico ad un tecnico per redigere il progetto

L’ex Deposito Carburanti diventerà sede di mercato ‘culturale’ e commerciale rinforzando il ruolo turistico ed economico della città di Monopoli. C’è l’idea vincente per realizzarlo e presto l’amministrazione comunale affiderà l’incarico ad un tecnico per tradurre la proposta in un progetto. Infatti, è stato il gruppo di lavoro formato da Guerrero Ramirez Pedro Daniel (progettista capogruppo), Kreiman Enrico, Darricades Maria Emilia, Lopez Octavio e Sabando Fernando Nicolas ad aggiudicarsi il concorso internazionale di idee bandito dal Comune di Monopoli per l’acquisizione della migliore proposta ideativa per la riqualificazione dell’area ex Deposito Carburanti situata in via Arenazza. La proclamazione è avvenuta lunedì 12 dicembre nella sala consiliare ‘Ignazio Perricci’. La proposta vincitrice propone il ‘Mercato Culturale’ e cerca di rinforzare il ruolo turistico e commerciale di Monopoli, articolando il nuovo con il vecchio, l’urbano ed il rurale. In particolare, nei due capannoni nord viene proposto il mercato con 44 bancarelle o stand di vendita di prodotti come carni, pesci, frutta e verdure, piante e prodotti di artigianato, insieme ad aree di ristorazione e servizi; mentre la parte culturale si localizza nei capannoni sud con spazi di coworking, auditorium e spazi espositivi con servizi e attrezzature necessarie per lo svolgimento di attività di recitazione, presentazione o esposizione. Il vuoto tra le strutture esistenti diventa lo spazio centrale del nuovo complesso, una piazza centrale coperta con tessuto bianco che filtra la luce che permette gran varietà di attività diverse. Nei suoi dintorni, si riciclano vecchi percorsi per configurare una nuova pista ciclabile e percorsi pedonali che collegano il complesso con il contesto, configurando spazi destinati a diverse attività ricreative e culturali. A valutare le 19 proposte ideative giunte entro lo scorso 30 settembre è stata la commissione di tecnici presieduta dall’architetto Massimo Pica Ciamarra, tra gli architetti contemporanei maggiormente impegnati nella riqualificazione architettonica e urbanistica a livello internazionale, e composta dal prof. Vito Amoruso, già presidente dell’Ordine degli Ingegneri, dall’arch. Cosimo Mastronardi, presidente dell’Ordine degli architetti, dal prof. Francesco Rotondo, presidente regionale dell’Istituto Nazione di Urbanistica, e dall’arch. Maria Piccareta, Direttore del segretariato regionale del Ministero della Cultura. Alla cerimonia erano presenti il Sindaco di Monopoli, Angelo Annese, e il dirigente dell’A.O. III Lavori Pubblici-Urbanistica, ing. Amedeo D’Onghia. “Adesso – afferma il sindaco Annese - bisogna continuare a crederci, a trovare le risorse per riqualificare l’area e a fare in modo che le idee prendano forma”. Partendo da questa idea l’amministrazione comunale nei prossimi mesi affiderà l’incarico ad un tecnico per tradurre in un progetto la proposta vincitrice.