Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tratto di via Ariosto non più pubblico ma a disposizione dell’imprenditore privato: c’è l’esposto-diffida al Comune

Iniziativa dei condomini della palazzina del civico 37 che non escludono altre azioni legali 

 

Un tratto di via Ariosto non è più pubblico e metà carreggiata è stata messa a disposizione dall’imprenditore privato che sta ultimando i lavori della palazzina posta di fronte agli inquilini che da decenni abitano al civico 37. E’ quanto reclamano tutti i condomini di quest’ultima palazzina che hanno sottoscritto un esposto-diffida redatto dall’avvocato Filippo Grattagliano ed inviato al Comune di Monopoli affinchè venga ripristinata la situazione precedente. Nell’esposto vengono evidenziate presunte violazioni di norme nazionali e regolamentari. In pratica, si sostiene nella diffida, “l’ampia carreggiata prima esistente, che permetteva la sosta ed il parcheggio su entrambi i lati e la percorrenza nei due sensi di marcia, non esiste più, con la prospettiva, a quel che si intuisce, che la strada possa diventare a senso unico e con divieto di parcheggio e/o sosta sul lato della lottizzazione Pratimiramare”, dove abitano gli inquilini che hanno presentato l’esposto. “Al netto dei disagi che hanno subito e stanno subendo da quando si è insediato il cantiere – concludono gli inquilini – non si può tollerare che si arrivi a far appropriare mezza strada pubblica da parte di un privato, superando ogni limite giuridico oltre che di buon senso e sana amministrazione”. Ora si attende la risposta del Comune e non sono escluse altre azioni legali.