Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Via Appia Regina Viarum candidata al patrimonio mondiale Unesco: firmato il protocollo d’intesa, Monopoli c’è

Cerimonia a Roma su iniziativa del Ministero della Cultura, la firma apposta dall’assessora Perricci

La Via Appia Regina Viarum, la strada consolare che si snoda da Roma a Brindisi, passando anche da Monopoli, è stata candidata a far parte del patrimonio mondiale Unesco su iniziativa del Ministero della Cultura. La cerimonia della firma del protocollo d’intesa per l’iscrizione nella lista dell’Unesco si è svolta a Roma ed a firmarlo per il comune di Monopoli c’era, su delega del sindaco Angelo Annese, l’assessora alla Cultura, Rosanna Perricci, insieme ai rappresentanti delle Regioni Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, di 12 tra Province e Città metropolitane, 73 Comuni, 15 Parchi, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra e 25 università italiane e straniere. Per sostenere la candidatura dell’Appia il Ministero della Cultura sta investendo nel restauro e nella valorizzazione di evidenze archeologiche e architettoniche situate lungo il percorso, con l’obiettivo di coniugare le ragioni della conservazione e valorizzazione di questo importante patrimonio con lo sviluppo sostenibile dei territori coinvolti, per rafforzare l’offerta culturale, fondamentale per la crescita sociale ed economica soprattutto delle aree interne. Il comune di Monopoli ha accolto con grande entusiasmo la notizia della candidatura anche in considerazione delle opportunità culturali, turistiche ed economiche che il prestigioso riconoscimento potrebbe comportare. Seguirà la valutazione del consiglio direttivo della commissione nazionale Unesco. Successivamente il dossier scientifico, accompagnato dal piano di gestione del sito candidato, sarà inviato a Parigi, entro il 31 gennaio 2023.