Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’offerta turistica di Monopoli alla Bit: un fitto calendario di appuntamenti, spicca il concerto de ‘Il Volo’

La valorizzazione del patrimonio culturale di proprietà comunale, cittadino e del territorio extraurbano  

 

Un fitto calendario di appuntamenti tra musica, teatro, mostre, incontri con gli autori e tradizioni che accompagneranno cittadini, visitatori e turisti per tutto il 2024. Ma anche la valorizzazione del patrimonio culturale di proprietà comunale, cittadino e del territorio extraurbano. È l’offerta turistica presentata dal comune di Monopoli e dagli Assessorati Turismo e Cultura alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Per il comune di Monopoli erano presenti il sindaco  Angelo Annese, il consigliere comunale delegato al Turismo Francesco Alba, l’assessore alla Cultura Rosanna Perricci e il dirigente Affari Generali-Sviluppo Economico Pietro D’Amico. Accanto ad appuntamenti che da tempo caratterizzano l’offerta turistico-culturale della città come la Stagione Concertistica degli ‘Amici della Musica’, Sudestival, il Festival Ritratti, ci sono quelli che richiamano le antiche tradizioni come la Notte dei Falò, in occasione della festa di San Giuseppe del 19 marzo, o Gozzovigliando. E, poi, appuntamenti che si sono guadagnati un ruolo di rilievo nel corso degli anni: la mostra diffusa PhEST, la rassegna con gli autori al porto di Prospero Fest, il festival dedicato ai bambini ‘Maggio all’Infanzia’, la tre giorni all’insegna dell’ukulele Monopolele, il suggestivo viaggio musicale di Porto Rubino e la rassegna dedicata alle donne Vox-Fem Italy. Tra i concerti spicca l’esibizione de ‘Il Volo’ prevista per il 24 agosto a Cala Batteria. Nel corso dell’anno saranno rafforzati gli interventi di valorizzazione del patrimonio comunale attraverso la realizzazione di mostre nei rifugi antiaerei di Piazza Vittorio Emanuele II, il Castello Carlo V e l’ex deposito carburanti. Inoltre, per tutto il periodo estivo saranno ampliati gli orari di apertura dell’immenso patrimonio ecclesiastico monopolitano con la possibilità di visitare le chiese del centro storico per tutta la giornata. Particolare attenzione sarà riservata alla Chiesa Rupestre dello Spirito Santo, acquisita anni fa al patrimonio comunale, una chiesa ipogeica risalente al decimo secolo e alle masserie presenti nel vasto territorio extraurbano. Con riferimento alla Chiesa Rupestre dello Spirito Santo il Comune di Monopoli, al fine di ampliare il flusso di informazioni dal patrimonio culturale, avvia l’uso della realtà virtuale nei beni culturali che permette di visitarne la storia mescolando spazi fisici e spazi digitali. Anche per il 2024 Monopoli ha presentato la candidatura per la Bandiera Blu, il riconoscimento FEE assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, e per la Bandiera Lilla che viene assegnata a quei comuni che hanno lavorato per rendere accessibile buona parte di ciò che può essere reso accessibile e migliorare costantemente la propria accessibilità turistica.