Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La cantante e scrittrice Minetti al convegno sulla formazione dei giovani organizzato dalla Plastic Puglia

L’azienda monopolitana attira l’attenzione di una Tv francese che realizza un documentario sul ‘Bonus nascita’ 

 

Il Gruppo Industriale della Plastic Puglia di Monopoli fa parlare di sé per due iniziative: l’organizzazione di un convegno al quale ha partecipato Annalisa Minetti, cantante, scrittrice e Campionessa mondiale paralimpica di atletica leggera e per aver ricevuto l’interesse di France Televisions per il bonus di 6 mila euro che l’azienda elargisce ai dipendenti che aspettano un figlio.

 

Convegno Minetti. L’artista, che due settimane fa si è laureata con 110 e lode in Scienze Motorie a Roma, ha trattenuto il numeroso pubblico presente con le sue riflessioni su come preparare la ‘Generazione Z’ ad affrontare nel modo più giusto l’età adulta. “Bisogna dare ai ragazzi la giusta libertà – ha detto – perché possano esprimere tutte le loro potenzialità senza condizionamenti. Bisogna affermare anche l’importanza dello sport, che è educativo, formativo e ha valore pedagogico attraverso il gioco”. La Minetti ha quindi incantato i presenti con la sua splendida voce. Prima cantando il brano ‘Senza te o con te’ con cui ha vinto il Festival di Sanremo nel 1998, poi intonando senza l’ausilio di strumentazione ‘Almeno tu nell'universo’ di Mia Martini. Nel corso dell’incontro sono stati affrontati alcuni argomenti presenti nel libro ‘Educare fa bene alla salute’ della professoressa Antonella De Mola, Dirigente Scolastico delI’ Istituto Comprensivo ‘Modugno-Galilei’ di Monopoli. La docente ha sostenuto il ruolo importante della scuola, definendola “la più importante agenzia educativa per l’istruzione e la formazione dei giovani”. Al convegno presenti, tra gli altri, il patron del Gruppo Industriale, Vitantonio Colucci ed il sindaco Angelo Annese.

 

Bonus nascita. Il ‘Bonus nascita Lilly Colucci’ con cui la Plastic Puglia incentiva le nascite, dando un contributo economico a ogni dipendente che mette al mondo un figlio, travalica le Alpi e fa notizia anche in Francia. L’iniziativa, che prevede un bonus di 6000 euro in busta paga oltre che 350 euro al mese per il primo anno di vita del bambino, ha infatti attirato l’interesse di France Télévisions, la Prima rete televisiva nazionale francese, che ha realizzato un documentario che sarà trasmesso nei prossimi giorni. Con la collaborazione della giornalista italiana Giorgia Salicandro e del cameraman Giona Messina, France Tv ha voluto mettere a confronto il drammatico crollo della natalità che oggi affligge l’Europa con una iniziativa che cerca di contrastarla. E che, nel piccolo di una comunità aziendale, è riuscita nel suo intento.