Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La gestione dell’acqua deve rimanere pubblica e non privata: l’auspicio del Pd, ma il comune di Monopoli che fa?

I dem monopolitani inviano una Pec al sindaco Annese per conoscere le intenzioni dell’Amministrazione comunale  

 

L’acqua deve rimanere di proprietà pubblica e non privata: è quanto auspica il Partito Democratico di Monopoli che ha inviato al al sindaco di Monopoli Angelo Annese una PEC di sensibilizzazione e sollecitazione sul tema della gestione pubblica dell'acqua. Il Pd locale, si legge in una nota, è preoccupato per i cittadini monopolitani e pugliesi, che rischiano il passaggio della fornitura idrica, erogata storicamente dall’Acquedotto Pugliese, ad azienda privata se non si riuscirà, anche tramite il concorso e la partecipazione delle amministrazioni locali, a preservare la proprietà pubblica dello stesso Ente. Tra l’altro l’acquisizione di quote di capitale dell’AQP, per come regolata dalla legge regionale, è gratuita e consentirebbe, anche al Comune di Monopoli, di partecipare alla composizione societaria dell’Ente, prima che l’Autorità Idrica Pugliese provveda all’affidamento del servizio. Di qui la richiesta al sindaco di conoscere “se l’amministrazione comunale abbia assunto determinazioni in merito”. In caso contrario, si invita “a coinvolgere il consiglio comunale in questa importante scelta che coinvolge tutte le comunità locali pugliesi”.