Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sgominata banda dedita ai furti d’auto: a capo c’erano un monopolitano 24enne ed un fasanese, entrambi arrestati

Con loro sono finite in manette altre sette persone. Messi a segno 37 colpi in un semestre   

 

I carabinieri del comando provinciale di Bari hanno arrestato una banda di 9 persone dedita ai furti d’auto, ricettazione, riciclaggio di vetture, rapina e danneggiamento. A capo ci sono un 24enne monopolitano, le cui iniziali sono R.C., ed un fasanese A.A. di 42 anni. Del sodalizio criminale facevano parte anche due donne. Tra il mese di giugno 2020 e il gennaio del 2021 i colpi accertati sono stati 37 nelle province di Bari, Brindisi e Taranto. Secondo gli inquirenti, la banda sceglieva accuratamente gli obiettivi e, di volta in volta, assemblava rapidamente delle squadre di attacco pronte a rubare in pochi minuti i mezzi, utilizzando strumentazione attraverso la quale bypassavano i sistemi di sicurezza delle auto nonché dispositivi idonei a schermare il segnale dei GPS installati. Subito dopo le autovetture venivano nascoste in località rurali, ove procedevano alle operazioni di “taglio” dei pezzi di ricambio da rivendere sul mercato illecito. Le indagini si sono svolte principalmente attraverso intercettazioni telefoniche, monitoraggio dei tracciati GPS dei mezzi asportati e analisi dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati. Il provvedimento del G.I.P. del Tribunale di Bari prevede che dei 9 indagati, alcuni dei quali già noti alle forze dell’ordine, 5 sono stati ristretti in carcere e 4 agli arresti domiciliari.