Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Colto da malore in mare al Capitolo: muore un 46enne di Noicattaro, inutili i soccorsi dei bagnanti e del 118

L'uomo era in acqua con i due figli piccoli mentre la moglie era sulla spiaggia. Il monito della Guardia Costiera

 

Un’altra tragedia a distanza di 24 ore dopo la morte di un bambino di quattro anni, annegato in una piscina dell’Acquapark di Egnazia avvenuta nel pomeriggio di venerdì 11 agosto. Questa volta è rimasto vittima un 46enne di Noicattaro ma residente a Rutigliano, deceduto probabilmente per un malore mentre era in mare in un tratto di spiaggia libera tra Lido Azzurro e Lido Millenium al Capitolo di Monopoli. L’uomo era in acqua insieme ai suoi due figli piccoli mentre la moglie era sulla spiaggia e, secondo le prime informazioni, si è sentito male. Subito è stato soccorso da alcuni bagnanti che si erano accorti dell’accaduto. Fra di essi anche alcuni medici che hanno praticato il massaggio cardiaco. Utilizzato anche il defibrillatore, in dotazione ai due stabilimenti balneari. Nel frattempo è giunta sul posto anche l’ambulanza del 118 con i sanitari che hanno subito preso in cura il 46enne. Ma ogni sforzo è risultato inutile. La morte è avvenuta per arresto cardiaco. Sul posto si erano recate le motovedette della Guardia Costiera di Monopoli, piuttosto indaffarate oggi per le richieste di soccorso a causa delle proibitive condizioni del mare. Se ne sono contate almeno cinque. Di qui l’invito ad essere prudenti in giornate di questo genere con il mare mosso.