Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scandalo a luci rosse a Bari: tre studentesse minorenni baresi si prostituivano anche in strutture ricettive di Monopoli

Le indagini della Squadra Mobile hanno portato all’arresto di dieci persone, tra le quali quattro donne e due clienti 

 

Si prostituivano anche in alcune strutture ricettive di Monopoli le tre studentesse liceali minorenni coinvolte nello scandalo a luci rosse scoperto a Bari dagli agenti della Squadra Mobile Polizia di Stato e che ha portato all’arresto di dieci persone. Se proprietari e personale delle strutture abbiano avuto responsabilità è presto per dirlo. Di certo è che sono finite in carcere le baresi Marilena Lopez di 35 anni, Antonella Albanese di 21, Federica Devito di 25 ed Elisabetta Manzari di 24 anni, oltre al 29enne Ruggero Doronzo di Trani, Nicola Basile di 25 anni barese. Arresti domiciliari per due clienti: l’imprenditore salentino Fabio Carlino di 47 anni, Roberto Urbino di 42 anni di Trani. Infine, obbligo di dimora per un altro cliente l’avvocato 55enne Stefano Chiriatti di Lecce e per un albergatore di Bari, Michele Annoscia, gestore di una struttura ricettiva in cui avvenivano gli incontri sessuali. L’indagine è iniziata grazie alla denuncia della mamma di una delle tre ragazze avvenuta nel marzo di due anni fa. A controllare l’attività di prostituzione sarebbero state le quattro donne finite in carcere. Ora cominceranno gli interrogatori di garanzia e non sono esclusi ulteriori sviluppi.