Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La gran voglia della White Wise non è sufficiente contro il forte Caserta, play off sempre più lontani

I campani dominano nei primi due quarti, poi amministrano il largo vantaggio. Insufficiente l’arbitraggio

 

Si affievoliscono le speranze della White Wise Monopoli di mantenere la serie B dopo la sconfitta interna per 78-94 contro Caserta e, soprattutto, il successo di Sala Consilina contro Salerno. Ora il distacco dalla zona play-off è aumentato a sei lunghezze ed appare veramente difficile raggiungerla nelle ultime cinque gare di regular season. Troppo evidente il divario tra la formazione monopolitana ed il Caserta che ha dominato il match fino all’intervallo lungo (31-61, il parziale) amministrando poi il vantaggio nei restanti due quarti. La voglia dei monopolitani è stata tanta ma ogni sforzo è stato vanificato dalla maggior prestanza fisica e da un maggior talento degli avversari che lottano per il salto di categoria. Encomiabile la rincorsa della White Wise iniziata nel terzo quarto e proseguita anche nell’ultima frazione quando il distacco è passato dai 30 a una decina di punti. Una decisione discutibile degli arbitri ha innervosito prima Ragusa, uscito anzitempo dal parquet, e poi tutti i suoi compagni di squadra. Alla fine tutto è tornato nella normalità: una sconfitta onorevole per i padroni di casa, un successo strameritato per i campani, tra i quali si sono distinti Romano con 20 punti, Drigo e Sperduto con 18 e Mei 15 punti. Tra i monopolitani il miglior realizzatore (anche della serata) è stato Ballabio con 22 punti, seguito da Laquintana con 18, Bastone con 16 e Moretti con 12 punti. Ora si torna nuovamente sul parquet mercoledì 5 aprile con la White Wise impegnata a Pescara, penultima in classifica. La domenica dopo Pasqua, lo scontro diretto in trasferta contro Sala Consilina.