Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Kredias Audace Monopoli ad un solo punto dai play-off dopo aver tarpato le ali alle Aquile Molfetta

Matematicamente salva la compagine gialloblù a due giornate dal termine del campionato di serie A/2, ora sosta di due settimane

 

Dopo due pareggi consecutivi torna al successo la Kredias Audace Monopoli contro le Aquile Molfetta per 6-3, raggiungendo la salvezza (mancava solo la matematica) a due giornate dal termine del suo primo campionato di Serie A2. Mister Giacovazzo deve fare a meno di Palattella, squalificato, e degli infortunati Paragò e Cristofaro, oltre a Passiatore, schierato pochi minuti, in ripresa dopo un infortunio. La partenza dei gialloblu è fulminante ed all’8’ arriva la rete del vantaggio con Leggiero. Un minuto più tardi è Lenoci a raddoppiare, bravo a recuperare palla e a insaccare in diagonale. Squadre a riposo sul 2-0, con un vantaggio che poteva essere più largo. Nella ripresa passano due minuti e finalmente Rodrigo trova la rete del 3-0. Al 4’ arriva la prima gioia del match anche per Juan Cruz. Il Molfetta inserisce subito il quinto di movimento che dà benefici, dato che al 7’ e all’8’ accorcia con Toma e Hernandez. Al 10’ l’Audace allunga nuovamente con Passiatore, appena entrato in campo, che dalla distanza insacca a porta vuota il 5-2. Al 13’ accorcia ancora il Molfetta su punizione con Binetti. Al 16’ gli ospiti restano in inferiorità numerica per colpo col braccio di Binetti a centrocampo da ultimo uomo. Un minuto più tardi l’Audace trova subito il sesto gol con la doppietta di Rodrigo facendo tornare così la parità numerica. Il Molfetta prova in tutti i modi a riaprire nuovamente l’incontro, ma senza riuscirci, grazie anche a delle buone respinte di Caramia e un’ottima fase difensiva gialloblu. Finisce 6-3. Grazie a questo risultato l’Audace, ormai salva, ha ancora un altro storico obiettivo da centrare, quello dei playoff che distano solamente un punto. Adesso i gialloblu torneranno in campo sabato 6 aprile nella difficile trasferta di Binetto contro il Dream Team Palo del Colle.