Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli torna al successo casalingo dopo due mesi: contro il Sorrento fa tutto Borello che si procura e trasforma il rigore

E’ il settimo risultato utile consecutivo. Ecco la situazione di classifica a quattro giornate dal termine della regular-season

 

Il Monopoli torna al successo in casa dopo oltre due mesi e raccoglie il settimo risultato utile consecutivo. Contro il Sorrento fa tutto Beppe Borello che si procura e trasforma il rigore che decide il match allo scadere del primo tempo. Una gara dominata dal vento di scirocco che non permetteva azioni di gioco lineari. Praticamente quattro le azioni pericolose nell’arco dei 97’ di gioco. Nel primo tempo, a parte le due ammonizioni dei monopolitani Fornasier e Iaccarino, il taccuino annota l’azione del rigore giunto al 44’: Tommasini fa da sponda a Borello che anticipa De Francesco (il giustiziere che inflisse il 2-0 ai biancoverdi con due calci di punizione e la complicità del portiere Perina nella gara d'andata) che non può evitare l’impatto con il fantasista monopolitano (nella foto di Gabri Latorre). Per l’arbitro Delrio il rigore è netto: dagli undici metri si presenta lo stesso Borello che calcia forte, Albertazzi sfiora la palla che s’insacca alle sue spalle. E’ l-0 che deciderà l’incontro. Nella ripresa il primo pericolo lo crea il Monopoli con Tommasini che fa ancora da sponda per Barlocco: il suo diagonale a porta quasi spalancata si perde sul fondo. Un’occasione sciupata: non c’è dubbio. La risposta sorrentina è affidata a Lamonica che di testa (sugli sviluppi di un calcio d’angolo) alza la palla di poco sopra la traversa. Il tecnico Maiuri manda in campo i due ex Vitale e Riccardi e al 15’ sono proprio i due entrati a confezionare la seconda occasione per gli ospiti: il tiro conclusivo di Riccardi è fuori dal palo di pochi centimetri. Al 17’ espulsione di Sosa che, fuori campo per il riscaldamento, fa ritardare una rimessa laterale del Sorrento, l’arbitro lo manda direttamente negli spogliatoi. La gara va avanti con le sostituzioni da una parte e dall’altra ma è il vento a farla da padrone. Finisce con il successo del Monopoli che ora attende i risultati della serata, soprattutto quelli della Turris (a Cerignola) e Virtus Francavilla (a Brindisi), due squadre che lottano nella zona play-out insieme a Monterosi (penultimo) ed ora anche Catania.

 

Aggiornamento. Alla luce dei risultati serali, questa la classifica nella parte bassa: Brindisi 18 punti, Monterosi 28, Virtus Francavilla 30, Monopoli 36, Turris 37, Catania 39, Messina e Potenza 41, Sorrento. Al momento sarebbe salva la Turris, che è quint’ultima ma mantiene i nove punti di distacco dal Monterosi. Il Monopoli farebbe il play-out con la Virtus Francavilla, con gara prima in trasferta e poi in casa. Prossimo turno: Messina-Monterosi, Virtus Francavilla-Catania, Sorrento-Latina, Turris-Avellino, Taranto-Potenza e Giugliano-Monopoli. Nel Giugliano mancherà l’ex Salvemini che, ammonito nell’ultima gara, verrà squalificato.