Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tommasini annulla il vantaggio di Ingrosso, il Monopoli resta in serie C, la Virtus Francavilla scende in D

Gara con poche azioni pericolose, ma intensa e nervosa con due espulsioni e sei ammonizioni. Il doppio 1-1 dei play-out premia i biancoverdi

 

Tommasini (nella foto il colpo di testa del gol) salvatore del Monopoli che resta in serie C, la Virtus Francavilla scende in D dopo il doppio 1-1 delle due gare di play-out. A premiare i biancoverdi è la migliore posizione (17mo posto) ottenuta al termine della regular season rispetto ai messapici (18mo posto). L’attaccante monopolitano, al suo sesto gol con la maglia biancoverde da gennaio scorso, annulla al 42’ della ripresa il vantaggio del francavillese Ingrosso al 34’ del primo tempo regalando di fatto la permanenza nella terza divisione nazionale. Una salvezza drammatica raggiunta con i denti e le unghie ed anche con un pizzico di fortuna in riferimento proprio all’ultimo match. Lo ha ammesso a fine gara lo stesso allenatore del Monopoli Taurino, da noi raggiunto al termine della festa al 95’: il gol sbagliato al 22’ da Ingrosso, che ha mancato l'impatto con la palla solo davanti alla porta dopo un contropiede condotto da quattro messapici contro un solo difensore monopolitano. A questo clamoroso gol mancato c’è da aggiungere anche l’espulsione per doppia ammonizione al 27’ della ripresa di Di Marco. Sono stati i due episodi, ha detto Taurino, che hanno dato la spinta al Monopoli che è stato premiato dal gran gol di Tommasini. La gara è stata avara di azioni pericolose ed il gol di Ingrosso, al termine di un’azione ficcante sulla sinistra di Macca, ha messo in difficoltà i biancoverdi, incapaci di creare gioco, soprattutto a centrocampo. Macca, tra i migliori dei suoi, ha pure colpito un palo al 3’ del secondo, ma era partito in fuorigioco e l’azione si è poi interrotta per il fischio dell’arbitro Gallipò. Le sostituzioni nella ripresa, in particolare l’ingresso di Tommasini, sono state decisive. La partita è diventata un po' nervosa: sei in tutto gli ammoniti e due espulsioni: quella di Di Marco e l’altra del monopolitano Peschetola, che si stava riscaldando a bordo campo. Taurino ha pure tentato la carta della disperazione con l’ingresso dell’aitante difensore Berman che è andato ad affiancare Tommasini in attacco. Uno schieramento inedito che alla fine ha portato bene (ammissione dello stesso allenatore). Al triplice fischio dell’arbitro è iniziata la festa dei tifosi: pacifica invasione di campo e fuochi d’artificio: il Monopoli, per il decimo anno consecutivo, sarà ai nastri di partenza della serie C. La Virtus Francavilla retrocede nei dilettanti.